GLI AJARN, I MAESTRI TATUATORI

Ajarn Nueng

È stato uno dei primi Ajarn ad aver accolto con entusiasmo e disponibilità la nostra iniziativa culturale.


Samath Phuangprayong

Era solo un ragazzino quando ha deciso di cimentarsi nello studio e nella pratica dell’arte sacra del Sak Yant sotto la guida del suo primo maestro, suo nonno, Ajarn Pan Boonin. L’amore per la propria cultura e la vocazione religiosa portarono colui che oggi conosciamo come Ajarn Nueng a trascorrere ben sei anni della propria vita come monaco sotto la guida del Mastro Phra Kru Soonton Nantarat presso il Wat Yung-Ngam, un tempio in provincia di Trang (amphoe Wang Wiset).

Tra i diversi devoti e Luksit della provincia di Chonburi Ajarn Nueng è particolarmente rinomato per il potere e l’espressività dei suoi yant raffiguranti la tigre.

Ajarn Tom

Perpetua lo stile dell’antica di città di Ayutthaya in cui risiede.  È un maestro bravo e talentuoso.

Thiraphan Yuwarueangsri

Affascinato dai Sak Yant sin da quando era bambino, Ajarn Tom è stato il pupillo di diversi monaci tra cui il venerato Bonleur Kemko. Dopo un lungo periodo di apprendistato nel quale è stato anche un monaco novizio, quindici anni fa Ajarn Tom ha potuto cominciare il suo percorso di depositario della millenaria tradizione dei maestri di tatuaggio sacro divenendo un Ajarn Sak Yant.

Umile e talentuoso predilige i diversi yant le cui proprietà siano utili al miglioramento della vita di tutti i giorni come il Na Maha Samred.  

Ajarn Jay

È stato uno dei primi maestri di Sak Yant ad aver accettato di collaborare alla nostra iniziativa.

Choomduang Debavalaya

Choomduang Debavalya, meglio noto come Ajarn Jay, è uno degli Ajarn Sak Yant più conservatori di tutta la Tailandia. Originario della provincia di Lampang si distingue per il suo tratto sottile e preciso ed è solito disegnare personalmente diversi dei suoi yant.

Ajarn Jay è maestro della composizione Narayana che cavalca Garuda, uno yant molto potente composto da diverse divinità.

GLI AJARN, I MAESTRI TATUATORI

Ajarn Nueng

È stato uno dei primi Ajarn ad aver accolto con entusiasmo e disponibilità la nostra iniziativa culturale.

Samath Phuangprayong

Era solo un ragazzino quando ha deciso di cimentarsi nello studio e nella pratica dell’arte sacra del Sak Yant sotto la guida del suo primo maestro, suo nonno, Ajarn Pan Boonin. L’amore per la propria cultura e la vocazione religiosa portarono colui che oggi conosciamo come Ajarn Nueng a trascorrere ben sei anni della propria vita come monaco sotto la guida del Mastro Phra Kru Soonton Nantarat presso il Wat Yung-Ngam, un tempio in provincia di Trang (amphoe Wang Wiset).

Tra i diversi devoti e Luksit della provincia di Chonburi Ajarn Nueng è particolarmente rinomato per il potere e l’espressività dei suoi yant raffiguranti la tigre.

 

Ajarn Tom

Perpetua lo stile dell’antica di città di Ayutthaya in cui risiede.  È un maestro bravo e talentuoso.

Thiraphan Yuwarueangsri

Affascinato dai Sak Yant sin da quando era bambino, Ajarn Tom è stato il pupillo di diversi monaci tra cui il venerato Bonleur Kemko. Dopo un lungo periodo di apprendistato nel quale è stato anche un monaco novizio, quindici anni fa Ajarn Tom ha potuto cominciare il suo percorso di depositario della millenaria tradizione dei maestri di tatuaggio sacro divenendo un Ajarn Sak Yant.

Umile e talentuoso predilige i diversi yant le cui proprietà siano utili al miglioramento della vita di tutti i giorni come il Na Maha Samred.  

 

Ajarn Jay

È stato uno dei primi maestri di Sak Yant ad aver accettato di collaborare alla nostra iniziativa.

Choomduang Debavalaya

Choomduang Debavalya, meglio noto come Ajarn Jay, è uno degli Ajarn Sak Yant più conservatori di tutta la Tailandia. Originario della provincia di Lampang si distingue per il suo tratto sottile e preciso ed è solito disegnare personalmente diversi dei suoi yant.

Ajarn Jay è maestro della composizione Narayana che cavalca Garuda, uno yant molto potente composto da diverse divinità.